Ghènete stin Kalavrìa

Ghènete stin Kalavrìa (succede in Calabria)

òde gràfome ecìna ta pràmata pu ghènondo stin Kalavrìa. I glòssa echi ciola lòghia apò to grèco cinùrio pu ène grammena “in grassetto”. (qui scriviamo le cose che succedono in Calabria. La lingua contiene parole dal neo greco scritte in grassetto)

16-10-2019

Ena cinùrio istotòpo afieromèno sto Rìghi!

Tuto to Calocèri àcheroe i dulìa tu èna cinùrio istotòpo pù gràfi turistikès pliroforìes ja tin pòli tu Roghìu ce tin periochìndu. To istotòpo kràzete Turismo Reggio Calabria.

To sònnete ìvri òde Turismo Reggio Calabria.
Un  nuovo portale dedicato a Reggio!

Questa estate ha iniziato la propria attività un nuovo portale che riporta informazioni turistiche sulla città di Reggio e sul suo territorio. Il Portale si chiama Turismo Reggio Calabria.

Lo potete visitare qui Turismo Reggio Calabria.

26-09-2018

Ena cinùrio istotòpo afieromèno stin Kalavrìa!

Tute tis mères àcheroe i dulìa tu èna cinùrio istotòpo pù gràfi pliroforìes ja tin agapimèni mas Kalavrìa. To istotòpo kràzete WiC – Welcome in Calabria.

To sònnete ìvri òde WiC – Welcome in Calabria ce èchi ciòla ti selìda sto Facebook pù sònnete ìvri òde WiC – Facebook.
Un  nuovo portale dedicato alla Calabria!

In questi giorni ha iniziato la propria attività un nuovo portale che riporta informazioni sulla nostra amata Calabria. Il Portale si chiama WiC – Welcome in Calabria.

Lo potete visitare qui WiC – Welcome in Calabria. C’è anche la pagina su Facebook che potete trovare qui WiC – Facebook.

24-09-2018

Episkeftìte ton Catanzaro (Katantsàro)!

To Katantsàro ène i protèvusa tis Kalavrìas. Den ène mia megàli pòli san to Rìghi allà èchi mia para-thalassinì periochì pu kràzete Catanzaro Lido pu èchi magne paralìes, tavèrnes, estiatòria.
To istorikò kèntro tu Catanzaro èchi poddhà pràmata na ìvrete: to megalo cìpo (Giardino della Biodiversità) pù vrìskete esotikà dendra ce fità apò òlo ton kòsmo, to Castèddhi, to Kathedrikò Naò, tin Anglisìa tu Rosariu me ton magno trùlo tis. To mikrò còrso me cafeterìes ce putìche ène jomàto athròpu se pàsa ora tis imèras. Vrìskete ciola to megàlo Thèatro Politèama òpu kàtha chròno to Dìmo organòni sinavlìes ce parastàsis.

Certa èchete na episkeftìte ciola to Musìo òpu filàssonde magna pràmata an ta chrònia tis Megalis Elladas.

Visitate Catanzaro!

Catanzaro è il capoluogo della Calabria. Non è una grande città come Reggio ma ha una regione costiere che si chiama Catanzaro Lido dove ci sono belle spiagge, taverne e ristoranti.

Il centro storico di Catanzaro contiene molte cose da vedere: il grande giardino (Giardino della Biodiversità) dove trovate alberi e piante esotiche da tutto il mondo, il Castello, la Cattedrale, la Chiesa del Rosario con la sua bella cupola. Il piccolo corso con caffetterie e negozi è pieno di gente ad ogni ora del giorno. Trovate anche il grande Teatro Politeama dove ogni anno il Comune organizza concerti e rappresentazioni.

Sicuramente dovete visitare anche il Museo che conserva bellissimi oggetti del periodo Magno Greco.

 

22-09-2018

Jortì tu krasiù sto Sambatello

Sìmero sto chorìo Sambatello ghènete i jortì tu krasiù. Kàtha chròno poddhì àthropi ciola an to Rìghi pàusi sto Sambatello ja to calò krasì pu estiàzzete ecì.

Katà tin jortì sonnete ciola na dokimàsete paradosiakà faghità tis Kalavrìas.

I jortì acherònni stes 18.30 (deka oktò ce ìmisi). Ja na ìvrete thèsi ja to aftokìnitò sas min fègghete tàrda an to Rìghi…na min chàsete to nòstimo krasì!!

Festa del Vino a Sambatello

Oggi nel paese di Sambatello si svolge la festa del vino. Ogni anno molte persone anche da Reggio si recano a Sambatello per il buon vino che si produce lì.

Durante la feste potete anche assaggiare prodotti tradizionali della Calabria.

La festa inizia alle 18.30. Per trovare posto per la vostra macchina non partite tardi da Reggio…per non perdere l’ottimo vino!!!

21-09-2018

Cosenza

Cosenza (Kosentsa) ène i dèsteri pòli tis Kalavrìas ja plitismò. Tin diaschìzun dio potàmia to Busento ce to Kràti. Pos lèghi to mìtho ecì kàto ène tàmmeno to sòma tu Vasilià tòn Visighòton Alarico me ena plusio tisàvro.

I poli chorìzete se cinùria ce palèa pòli. Stin palèa pòli (istorikò kentro) vrìskete podddhà palèa palàtia, to Kathedrikò Naò (i pio màgni anglisìa tis pòlis), to Castèddhi (to Kastro) ce poddhes paradosiakès tavèrnes.

I cinùria pòli ène gnostì ja to “corso Mazzini” ena megàlo dròmo pezòs jomàto putìches (magazià) ce cafèteries.

Stin pòli vriskete ce to Musìo tòn Bretton, èna apò ta piò simantikà tis Notia Italias. Ecì condà èchi ce tin “Galleria d’Arte moderna” opu vrìskete èrga megalon kallitèchnon (Mattia Preti, Guercino, Rubens, Ribeira ).

Pròsfata to Dìmo èstiazze mia megàli ce modèrni ghèfira pu tin sonnete ivri calà an to Castèddhi.

Cosenza
Cosenza è la seconda città della Calabria per popolazione. La attraversano due fiumi il Busento e il Krati. Come racconta la leggenda lì sotto è sepolto il corpo del re dei visigoti Alarico con un ricco tesoro.
La città si divide in nuova e vecchia città. Nella città vecchia (centro storico) trovate molti palazzi antichi, la Cattedrale (la più bella chiesa della città). il Castello e molte taverne tipiche.
La città nuova è conosciuta per Corso Mazzini, un’ampia strada pedonale piena di negozi e caffetterie.
In città trovate anche il Museo dei Bretti, uno dei più importanti dell’Italia del Sud. Lì vicino c’è la Galleria di Arte moderna dove trovate opere di grandi artisti  (Mattia Preti, Guercino, Rubens, Ribeira ).
Recentemente il Comune ha costruito un grande e moderno ponte che potete osservare bene dal Castello.

20-09-2018

Kateghìda sto Rìghi!

Sìmero stes dòdeka ce misì (12.30) sto Rìghi ce stes merìes condà tin pòli èspasce mia kateghìda. Evresce pàra poddhì ce akomì arte i dròmi tis pòlis ène plimmìrismèni se pollès merìes tis pòlis.

Tuto ène ena megàlo pròvlima ja tin pòli mas pu kàtha chimòna upofèri tis plimmìres.

Tempesta a Reggio

Oggi alle docici e mezzo (12.30) a Reggio e nei luoghi vicini è scoppiata una tempesta. Ha piovuto molto e ancora adesso le strade sono allagate in molte zone della città.

Questo è un grande problema per la nostra città che ogni inverno soffre le alluvioni.

20-09-2018

Mia fàtsa, mia ràtsa

Otu legusi i Ellines tis patrìdas ja mas. Oti immasto dè manachà fìli ma aderfia. I Ellines agapùsi tin Italìa ce erchonde kàtha calocèri ja tis diakopès tu. I Notia Italia tus ammiàzi san Ellàda ce to idio pràma lème emì san pàme stin Ellàda. Immasto èna laò ce tuto thèli na ìpi i ekrasi “mia fatsa mia ratsa”.

I Ellàda òmos èchi ciola merìe, òpos i Kìpro ce i Krìti, òpu tùti i omiòtita ène akomì plen megàli. Ecì i àthropi platèggusi mia diàlekto pu ammiàzi poddhì me to grèko tis Kalavrìa. Ciola ta tragùdia ce i musikì fènonde pio condà sta dikà mas.

Una faccia una razza

Così dicono i Greci della madre patria di noi. Che siamo non solo amici ma fratelli. I Greci amano l’Italia e vengono ogni estate per le loro vacanze. L’Italia meridionale gli appare come la Grecia e lo stessa cosa diciamo noi quando ci rechiamo in Grecia. Siamo un unico popolo e questo vuole dire l’espressione “Una faccia una razza”.

La Grecia comunque possiede anche luoghi, come Cipro e Creta, dove questa somiglianza è ancora più grande. Lì le persone parlano un dialetto che somiglia a quello greco calabro. Anche le canzoni e la musica appaiono più vicine alla nostre.

19-09-2018

Megalo sinedrio ghenete tin 22 ce tin 23 Septemvrìu sto Rìghi ce ston Vùa.

Ja tis evropaikès mères tis politismikìs klironomìas i sinodìa “Bova Life” organòni ismìa me to Musìo tu Righìu èna sinèdrio ja tin Megàli Ellàda me ton titlo “Grecia, Magna Grecia, Europa”.

Ene dio mères, i protinì sto Rìghi ce i dèsteri ston Vùa, pù simmetèchun simantikès prosopikòtites ciòla an tin Ellàda.

Tin Ciuriacì ston Vùa o dàskalos Pasquale Amato tu Panepistimiu ja csènus “Dante Alighieri” tu Righìu milài ja tin istorìa tòn pòleon tis Megalis Elladas, se èna melètima me titlo “Le pòleis calabresi della Magna Grecia e il loro prezioso contributo alla cultura del Mondo Ellenico”.

Un grande convegno si svolge il 22 e 23 di Settembre a Reggio e Bova.

Per le giornate europee del Patrimonio Culturale l’associazione “Bova Life” organizza insieme al museo di Reggio un convegno sulla Magna Grecia dal titolo “Grecia, Magna Grecia, Europa”.

Si tratta di due giorni, il primo a Reggio e il secondo a Bova, dove partecipano importanti personalità anche dalla Grecia.

Domenica a Bova il professore Pasquale Amato dell’Università per stranieri “Dante Alighieri” parlerà della storia delle città della Magna Grecia in uno studio dal titolo “Le pòleis calabresi della Magna Grecia e il loro prezioso contributo alla cultura del Mondo Ellenico”.

 

19-09-2018

Erchonde i meres tu Politismù ciola sto Rìghi!

Ja tis meres tu Politismù sto Rìghi (22 ce 23 Septemvrìu) organònonde episkèpsis stes arches merìes tis pòlis. Sonnete ìvri tin archea Agorà (ipoghìo tis Platìas Italìas), ta archea ellinikà tìchi (paralìa Falcomatà), ta romaikà lutrà ce vevèos to Archeologhikò Musìo.

Pis agapài to podìlato èchi ciola mia ekdromì pu kàni to ghìro tis pòlis me to podìlato ce acherònni an to Musìo (stes 9.30) ce teglionni stin archèa Agorà!

Arrivano i giorni della Cultura anche a Reggio!

Per le giornate della Cultura a Reggio (22 e 23 Settembre) si organizzano visite ai luoghi antichi della città. Potete vedere la antica Agorà (Ipogeo di Piazza Italia), le antica mura greche (Lungomare Falcomatà), le terme romane e ovviamente il Museo Archeologico.

Chi ama la bicicletta c’è anche un escursione che compie il giro della città in bici e inizia dal Museo (alle 9.30) e termina nella vecchia Agorà!

 

19-09-2018

Arte echi mia cinuri app apanu sto Play Store! ©Paradigma ene i app ti echi plen ca 500 verbi sto Greco tis Kalavrìa me to paradigma dicòndo ìghio! Apofortòete ‘cini ce vlèspete spithìa ja ta pràmata cinùria!
Tin App tin èkame o Francesco Marcianò, ena pedì pu meletài ce agapài tin glòssa grèka tis kalavrìas.
katevàse tin apò òde!

Addeso su Play Store è disponibile una nuova app! ©Paradigma è l’app che ha più di 500 verbi in Greco di Calabria con il paradigma completo! Scaricatela e controllate spesso gli aggiornamenti!
L’App è stata realizzata da Francesco Marcianò, un ragazzo che studia e ama la lingua greca di Calabria.
scaricala da qui!

 

19-09-2018

Colocèri sto Rìghi

Sìnfona me tes pliroforìes pu èrchonde an ton Italikò ipurghìo tu Politismù ce tu Turismù to Rìghio ène mia apò tis pio màgne polis tis Italìas ja tin istorìa tu ce tin archeologhìa tu. Sto Rìghi den vrìskete mòno to Musìo, pu ène èna apò ta pio megàla musìa tis Italìa, ma vrìskete ce ta archea tichi tis pòlis, ta romaikà lutrà, ton Naò tis Persèphone ce tuto pu mèni apò ton Odèon tis pòlis. Echi ce to aragonèse castèddhi (kastro) ando pìo menusi dio pirghi.

I paramàgni paralìa tu Righìu lèghete ce “Il chilometro più bello d’Italia” (to kilòmetro pio magno/pìzilo tis Italìas) ce ecì vrìskete tavèrnes, cafèteries, estiatòria ce, idiètera to Calocèri, to Dìmo tis pòlis organòni sinavlìes ce teatrikà èrga stin diàlekto tu Righìu.

To kèntro tis pòlis ène gnostò ja to “corso”, èna megàlo dròmo pezò jomàto cafeteries ce putìche (magazià).

Estate a Reggio

In base alle informazioni che provengono dal ministero italiano della Cultura e del Turismo, Reggio è una delle più importanti città d’Italia per la sua storia e la sua archeologia. A Reggio nn trovate solo il Museo, che è uno dei più grandi e importanti d’Italia, ma trovate anche le antica mura della città, le terme romane, il Tempio di Persefone e quello che rimane dell’Odeon della città. C’è anche il Castello aragonese del quale restano due torri.

Il bellissimo lungomare di Reggio è detto anche “Il chilometro più bello d’Italia” e lì troverete taverne, caffetterie, ristorianti e , in particolare d’Estate, il Comune della città organizza concerti e opere taeatrali in dialetto reggino.

Il centro della città è conosciuto per il “corso” una grande strada pedonale piena di caffetterie e negozi.